Devi fare un catalogo per i pezzi di ricambio?

Il disegno esploso è un’illustrazione del prodotto disassemblato, con i componenti disposti nella sequenza di montaggio. Questo consente anche ai meno esperti di poter facilmente effettuare interventi sul prodotto.
Normalmente per il disegno esploso viene utilizzata la rappresentazione isometrica, poichè consente di ruotare sui 3 assi i vari componenti, sebbene su un piano bidimensionale; inoltre questa tecnica facilita la progettazione e l’uso di librerie che agevolano e snelliscono drasticamente i tempi di produzione.
Oggi il disegno esploso viene ottenuto come sotto prodotto della progettazione 3D, ma aimè richiede investimenti notevoli, non tanto negli strumenti, bensì nelle risorse umane e nel tempo che queste debbono dedicare alla progettazione, nonostante gli indiscussi benefici.
Il PC ha rivoluzionato anche il modo di disegnare, poiché grazie alle illustrazioni vettoriali e al copia e incolla, sfruttare le immagini in altri gruppi o sottogruppi è diventato più semplice e vantaggioso.
Oggi un disegno “esploso dinamico” può offrire maggiori informazioni e volendo si può anche simulare un montaggio dei componenti disegnati.
Gli scopi del disegno esploso sono:
- agevolare le richieste e l’individuazione delle parti di ricambio in modo inequivocabile;
- gestire ed ottimizzare il magazzino ricambi;
- facilitare con una chiara rappresentazione la sostituzione di personale non specializzato su linee di montaggio;
- utilizzare un unico documento per diverse grandezze, poichè da esso non si percepiscono le esatte dimensioni.

Esploso generico a colori

C’è una differenza sostanziale fra gli esplosi dei prodotti di largo consumo, spesso documentabili in unica tavola e gli esplosi di macchine di grandi dimensioni. Quest’ultimi vengono normalmente divisi in più tavole a seconda dei macro gruppi o sotto gruppi che le compongono. Normalmente la suddivisione viene dettata dalla distinta base che serve al lancio di produzione.
Per l’identificazione della posizione dei vari gruppi, in macchine complesse, si utilizzano pagine mastro o indici grafici, che consentono di individuare il gruppo.

Esempio di pagina mastro

Librerie isometriche vettoriali

Cod. ........ SGT-LIB/XX ACQUISTA ->
Le nostre librerie, isometriche vettoriali, consentono di ottimizzare la produzione dei disegni esplosi sfruttando le innumerevoli immagini dei prodotti commerciali.

I dettagli del disegno esploso

Non tutti i disegni esplosi sono uguali, spesso nascondono insidie che al profano possono sembrare ininfluenti ma che in realtà fanno la differenza, sia nella chiarezza che nell’efficenza durante la ricerca dei particolari, ecco alcuni esempi:
- Le linee di riferimentio su una serie di particolari molto dettagliata non risulterebbero leggibili se non tagliassero i pezzi come rappresentato.

Una numerazione ordinata consente di reperire con immediatezza il riferimento anche in presenza di molti particolari.
Lo stesso dicasi nella Part List, dove forniremo codici e altre informazioni.

Esplosi

Esploso Registro trasversale
Esploso Iniezione
Esploso Impastatrice
Esploso Cambio
Esploso Ferro da Stiro
Esploso Macchina Caffè
Esploso Scopa Elettrica
Esploso Girante