In cosa consiste l’analisi dei rischi?

L’analisi dei rischi è parte integrante della progettazione della macchina. Oggi esistono svariate guide o norme di riferimento che ci possono aiutare nella valutazione del rischio; esse però non possono trascendere dalle esperienze specifiche dei progettisti o del autore dell’analisi, che restano vitali per una coerente valutazione.
I risultati di questa analisi vanno riportati nel fascicolo tecnico; inoltre dove emergono o rimangono rischi residui, non eliminabili, è necessario segnalarli nel manuale d’uso e manutenzione.
Oggi anche il manuale d’uso e manutenzione viene valutato come un sistema di sicurezza e se ben concepito può risolvere, con le corrette informazioni molti dei problemi legati alla sicurezza ed anche all’affidabilità della macchina.

Divieto di smaltimento prodotti inquinanti

Norme valutazione dei rischi

Le norme di riferimenti più importanti per la valutazione dei rischi sono le seguenti:

  • UNI EN ISO 14121-1: 2007 Sicurezza del macchinario.
    La norma oltre a stabilire i principi generali per la valutazione del rischio, prende in esame la valutazione dei rischi durante tutte le fasi della vita della macchina.
  • D.Lgs. n. 81 del 9/4/2008 Attuazione testo unico sulla sicurezza (ex D.Lgs. 626/94 del 18/9/1994) direttive per il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro.
  • DPR 547 del 27/4/1955 Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro.

ANALISI DEI RISCHI RESIDUI.pdf

Alcuni comuni segnali o cartelli